Dott. Paolo Camos

– Medico Chirurgo –

Dott. Paolo Camos

Il ginocchio del Runner

La causa piu’ frequente di dolore al ginocchio nel runner è la sindrome della bendelletta ileo tibiale.

Si tratta di una infiammazione acuta o cronica dell’ultimo tratto della fascia lata (bendelletta o tratto ileo-tibiale). Questa aponeurosi che riveste i muscoli laterali della coscia si inserisce a livello del tubercolo del Gerdy, sulla superficie antero-laterale della tibia (epifisi prossimale), passando a “ponte” sull’ epicondilo femorale laterale.

A causa di un attrito fra la bendelletta ileo tibiale e l’epicondilo femorale laterale si verifica una infiammazione della borsa sierosa che si trova fra queste due strutture determinando un dolore laterale al ginocchio acuto o cronico.

Fattori anatomici favorenti l’insorgenza della patologia sono il ginocchio varo e il varismo del retropiede. Tuttavia la causa più frequente di insorgenza della patologia è il sovrallenamento ed in particolare il cambio repentino dei carichi di lavoro sia in termini quantitativi che qualitativi.

La diagnosi è essenzialmente clinica, può essere utile un’ecografia per evidenziare l’inspessimento della bendelletta e della borsa sierosa infiammati. L’atleta presenta dolore laterale al ginocchio specie nei primi 30° di flessione.

La sintomatologia insorge dopo pochi minuti di corsa, poi sembra attenuarsi con il passare dei km, ma alla fine aumenta progressivamente fino ad impedire all’atleta di proseguire l’allenamento, tipicamente l’atleta si ferma e tende a camminare con il ginocchio esteso per evitare il dolore. Con il passare dei giorni il dolore induce a ridurre il kilometraggio e la velocità della corsa.

Il trattamento prevede un periodo di astensione dall’allenamento di circa 20 giorni associato a terapie farmacologiche (FANS e miorilassanti), fisiche (tecarterapia) e crioterapia. Fondamentali per la risoluzione del problema sono esercizi di stretching del tensore fascia lata, muscoli posteriori della coscia (ischio crurali) e muscoli mediali della coscia (adduttori – vasto mediale).